Luce e Gas

Compara ›

Compara mutuo

Compara ›

Le stufe a pellet hanno un’alta efficienza e utilizzare il miglior pellet rende ancora di più, con relativamente poco pellet puoi generare molto calore. Esistono diversi tipi di pellet in vendita e la loro qualità può variare notevolmente. Ma qual’è il miglior pellet e qual è la differenza con i pellet di legno economici?

Sempre più italiani si stanno scaldando con pellet di legno. Una stufa a pellet è facile da usare perché funziona automaticamente al 100%, al di fuori del riempimento del serbatoio.

Vuoi scegliere il migliore pellet per la tua stufa e acquistarlo al miglior prezzo? In questo articolo troverai maggiori informazioni e puoi leggere cosa puoi cercare quando acquisti questo combustibile naturale.

 

In cosa consiste esattamente il pellet?

Un pellet di buona qualità è costituito esclusivamente da scarti di legno (segatura fine) delle segherie. Nessun legante o colla viene aggiunta alla segatura durante il processo di produzione. Sono le resine presenti naturalmente nel legno a fare da legante.

Grazie all’alta pressione e alle resine naturali, i pellet mantengono bene la loro forma. Pertanto, durante il processo di produzione non vengono utilizzati prodotti chimici, il che significa che anche i prodotti della combustione rilasciati sono relativamente puliti.

Qual’è il miglior pellet?

Il miglior pellet può essere riconosciuto dall’etichetta EN + A1. Questa è una norma europea per i pellet per uso privato. I granuli di pellet forniti con questa etichetta danno poca cenere (0,5% – 0,7%) se bruciati, a seconda del tipo di legno. Inoltre, sono sempre uguali in termini di spessore, forma e densità.

Quindi non devi preoccuparti che i pellet rimangano bloccati nei meccanismi di trasporto quando si utilizza la stufa. Questo a volte può accadere con pellet di legno senza certificazione. Inoltre, questi pellet sono prodotti localmente o in Italia o negli stati limitrofi, come l’Austria e la Germania, in modo che i costi di trasporto possano rimanere bassi e il carico sull’ambiente sia il più basso possibile. I pellet di legno sono persino a CO2 neutro, quindi contribuisci all’ambiente. Sono l’alternativa ecologica a gas, olio combustibile o legna da ardere.

Quanto costa il pellet?

I pellet di legno vengono generalmente forniti in sacchi da 10 o 15 chili. Inoltre se acquistati in grandi quantità si ha spesso diritto a uno sconto. Un pallet (bancale) è composto da 25 a 70 sacchi. In media si paga un pallet di pellet marrone con etichetta EN + A1 da 250 a 290 euro. Il prezzo del pellet bianco è di circa 280 a 310 euro. I prezzi del pellet sono inferiori di circa il 25-50% rispetto a quelli dei combustibili fossili!

Che dimensione deve avere il miglior pellet?

Le stufe a pellet sono progettate per pellet con diametro da 6 a 8 mm, tuttavia, 6 mm è la misura da norma. La lunghezza del pellet deve quindi essere maggiore di 3,15 mm, ma inferiore a 40 mm. Alcuni riscaldatori con un meccanismo di avanzamento automatico hanno difficoltà con pellet molto lunghi.

Il nostro consiglio: un diametro di 6 mm e una lunghezza compresa tra 3,15 e 40 mm.

Umidità del pellet

I pellet vengono creati essiccando materie prime naturali senza additivi chimici. I pellet hanno quindi una bassa umidità. Più i pellet sono asciutti, più efficiente è la loro combustione e più calore rilasciano.

Il nostro consiglio: umidità inferiore al 10%.

Prova il pellet con il test in acqua

test pellet in acquaC’è un modo per testare la qualità dei pellet di legno senza metterli direttamente nella tua stufa a pellet.

requisiti:

  • Bicchiere d’acqua
  • Manciata di pellet di legno

Metti una manciata di pellet nel tuo bicchiere d’acqua. I pellet dovrebbero affondare direttamente sul fondo. Galleggiano? Sfortunatamente, dovrai cercare ulteriormente i migliori pellet per la tua stufa a pellet.

Più a lungo rimangono i pellet di legno nell’acqua (e quindi non si dissolvono), migliore è il granulo di pellet in generale.

Contenuto di ceneri del pellet

Questa è la quantità di cenere rilasciata durante la combustione del pellet. Meno ceneri vengono rilasciate durante la combustione, più efficiente è questo processo e meno si deve svuotare la stufa per la pulizia.

Il nostro consiglio: un livello inferiore allo 0,7%.

Punto di fusione

Il punto di fusione della cenere è cruciale. La temperatura della fiamma in una stufa a pellet è spesso superiore a 1000°C. Se la cenere si scioglie a questa temperatura, diventerà vetro quando la stufa si raffredda e danneggerà la caldaia, con conseguente calo delle prestazioni. Il pellet deve quindi avere un alto punto di fusione.

Il nostro consiglio: un punto di fusione sempre superiore a 1.200°C e potere calorifero >4,6 kWh/Kg.

Il miglior pellet a bancale

Di seguito proponiamo la nostra scelta sul miglior pellet in commercio e in vendita a bancale acquistabile online. Abbiamo volutamente omesso alcuni prodotti che anche se di buona qualità, avevano un rapporto qualità / prezzo non soddisfacente per i nostri standard. Tutto il pellet qui di seguito è certificato e ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Non devi che scegliere!

Timbory by Pfeifer

miglior pellet timboryDettagli prodotto
Voto: 94 / 100

  • Pellet 100% abete
  • Certificazione EN PLUS A1
  • Diametro: 6 mm (+-1)
  • Bassa produzione di cenere < 0,7%
  • Potere calorifico: > 4,6 kWh/Kg
  • Sacchi da 15Kg
  • Colore: Bianco
  • Quantità: A scelta tra 20 / 40 / 70 sacchi

Acquista Ora su Amazon


Pellets 4U

miglior pellet 4UDettagli prodotto
Voto: 88 / 100

  • Pellet 100% legno
  • Certificazione EN PLUS A1
  • Diametro: 6 mm (+-1)
  • Bassa produzione di cenere ≤ 0,7%
  • Potere calorifico: 4,6 kWh/Kg
  • Sacchi da 15Kg
  • Colore: Bianco
  • Quantità: A scelta tra 40 / 70 sacchi

Acquista Ora su Amazon


White Stag

miglior pellet white stagDettagli prodotto
Voto: 94 / 100

  • Pellet 100% Abete rosso
  • Certificazione EN PLUS A1
  • Diametro: 6 mm (+-1)
  • Bassa produzione di cenere < 0,28%
  • Potere calorifico: > 5 kWh/Kg
  • Sacchi da 10Kg
  • Colore: Bianco
  • Quantità: A scelta tra 1 / 96 sacchi

Acquista Ora su Amazon


SP6 Group

miglior pellet sp6 groupDettagli prodotto
Voto: 96 / 100

  • Pellet 100% Abete
  • Certificazione EN PLUS A1
  • Diametro: 6 mm
  • Bassa produzione di cenere < 0,36%
  • Potere calorifico: 5,03 kWh/Kg
  • Sacchi da 15Kg
  • Colore: Bianco
  • Quantità: 70 sacchi

Acquista Ora su Amazon


Salzburg Pellets

pellet salzburgDettagli prodotto
Voto: 82 / 100

  • Pellet 100% Abete austriaco
  • Certificazione EN PLUS A1
  • Diametro: 6 mm
  • Bassa produzione di cenere ≤ 0,7%
  • Potere calorifico: ≤ 4,6 kWh/Kg
  • Sacchi da 10Kg
  • Colore: Bianco
  • Quantità: 96 sacchi

Acquista Ora su Amazon

Attenzione al Pellet economico

I pellet economici senza certificazione sono spesso prodotti in paesi a basso salario. Questi spesso hanno una produzione di calore inferiore e durante la produzione vengono solitamente aggiunti alla segatura leganti come amido, lignina o farina di mais.

Inoltre, la produzione di pellet economici utilizza principalmente segatura di MDF, compensato, compensato e altri tipi di legno. Questi forniscono più particolato durante l’incenerimento e vengono rilasciati anche altri prodotti della combustione. Di conseguenza, la stufa e il tubo di scarico o il camino vengono contaminati più rapidamente. Nel peggiore dei casi, il pellet economico può rimanere incastrato nella vite coclea della stufa a causa di scostamenti di durezza e forma. La durata della tua stufa beneficia anche di pellet di legno di alta qualità e più costosi.

E attenzione alle etichette fuorvianti

Non essere fuorviato da pellet sospetti a basso costo, come ad esempio: DIN + / EN 14961-2 certificato A1. Questo spesso non dice nulla sulla qualità dei granuli di pellet, ma sull’intermediario. Se non vedi chiaramente un’etichetta e un logo EN + A1, allora sai già che hai a che fare con una qualità inferiore.

Leggi anche: Stufe a pellet prezzi, offerte e caratteristiche della stufa Ariel